Navigazione


 Pubblicazioni


 Torna al forum

Diventare Mamma   

Prodotti biologici: più sani e più sicuri

Debbie | Pubblicata mer 31 Mag 2017 - 7:21 | 3049 Visualizzazioni

Prodotti biologici: più sani e sicuri, secondo le analisi effettuate da Federbio

Alle famiglie i prodotti bio piacciono sempre di più, tanto che nel 2016 sono entrati nel 74% delle case italiane. Ma rispettano le norme e sono più sicuri rispetto agli altri? La risposta, secondo Federbio, è sì. A questa affermazione si è arrivati in seguito ai risultati delle 38.756 ispezioni ad aziende agricole e alimentari tricolori fatte nel 2016 dall'Ispettorato centrale della Tutela della Qualità e della Repressione Frodi dei Prodotti Agroalimentari, l'autorità di controllo del ministero delle Politiche Agricole.

Sono stati sottoposti ad analisi chimiche oltre 9.500 campioni e i risultati premiano il comparto biologico. Nessuno di quelli provenienti da filiere bio è stato trovato contaminato da residui di pesticidi o di altre sostanze non ammesse. Per quanto riguarda gli altri prodotti, provenienti da filiere tradizionali, il 9,4% dei campioni è risultato non a norma. Le più comuni violazioni sono la sofisticazione, l'uso di conservanti non autorizzati, residui di pesticidi non autorizzati o addirittura oltre il limite, e composizione non conforme alla legge o a quello scritto in etichetta.

Perché i prodotti bio fanno bene?

I prodotti biologici, naturalmente privi di additivi chimici, tutelano la salute e rispettano l'ambiente. Un doppio beneficio del quale bisogna tenere conto, soprattutto quando l'alimentazione in casa coinvolge anche i più piccoli.

I sostanziali vantaggi degli alimenti bio sono innumerevoli e vanno dal sapore consistente e più naturale del prodotto stesso, all'appagamento che danno dal punto di vista gustativo, nonché nutritivo. Inoltre, di grande importanza, è il valore che viene dato alla loro stessa produzione: lo spreco di materie prime diminuisce, viene rispettata la biodiversità e ridotto l'impatto ambientale. Una pecca è il loro minor tempo di conservazione rispetto agli alimenti trattati con sostanze chimiche. Questo, però, dovrebbe poterci garantire che il prodotto è di assoluta qualità.

Come riconoscere un prodotto biologico

Chi si approccia per la prima volta ai prodotti bio potrebbe incorrere in svariate trappole che alcune aziende, non sempre così trasparenti, disseminano qua e là, raggirando chi è poco informato sull'argomento. Per questi motivi, ma anche per andare sul sicuro acquistando prodotti di qualità, è bene leggere attentamente l'etichetta apposta sulle confezioni.

Prestare attenzione a piccoli particolari ci permetterà di portare a casa gli alimenti più sani. Innanzitutto, il prodotto deve essere venduto con l'etichetta di "Agricoltura Biologica" o "Allevamento Biologico/Regime di controllo CEE" apposta sul fronte, immediatamente visibile. In mancanza di questa precisa dicitura, il prodotto non è biologico. In etichetta deve essere riportata la data (di raccolta, produzione, macellazione), la sigla del paese di provenienza, la sigla dell'ente certificatore, un codice dell'azienda e uno per la partita del prodotto. In ultimo e non meno importante, i prodotti biologici non sono mai distribuiti in contenitori di plastica o di altro materiale sintetico.

Riguardo l'autore